1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Bulbi in vaso: tecnica a strati

Discussione in 'Bulbi - Cormi - Rizomi - Tuberi' iniziata da mario87, 8 Ottobre 2006.

  1. mario87

    mario87 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.705
    Località:
    Cava de' Tirreni (SA) 180 m s.l.m.
    Visto che se ne è parlato tempo fa ho pensato di creare questo 3D per far capire meglio questa tecnica, che permette di avere fioriture scalari e di adoperare meno vasi, ottima per chi come me ha solo un piccolo balcone e di conseguenza poco spazio.

    PIANTAGIONE

    Innanzitutto è necessario un vaso bello largo e profondo, io ne adopererò uno alto 40 cm con diametro 35. La prima cosa da fare è assicurarsi che il vaso abbia abbastanza fori di drenaggio e coprirli con dei cocci


    [​IMG]


    poi bisogna aggiungere almeno 3 centimetri di argilla espansa ( o altro materiale drenante, tipo pomice o polistirolo)


    [​IMG]


    si procede aggiungendo un bel strato di terriccio fino ad arrivare alla profondità ideale per i bulbi più grossi che si useranno nella composizione, in questo caso narcisi e giacinti, che ho messo alla stessa profondità essendo più o meno delle stesse dimensioni visto anche che i bulbi di narciso sono dello scorso anno e quindi leggermente più piccoli di quelli nuovi che si trovano in commercio, nel caso in cui i narcisi fossero stati più grossi dei giacinti li avrei piantati più in profondità


    [​IMG]


    di seguito si ricopre i bulbi di terriccio fino ad arrivare ad un'altezza idonea per i bulbi più piccoli, io ho messo i muscari che essendo alti solo pochi centimetri richiedono sopra massimo 6-7 cm di terriccio

    [​IMG]

    [​IMG]

    volendo si può aggiungere un ulteriore strato di bulbi più piccoli come ad esempio i crochi, io mi sono fermato ad 2 strati perchè il vaso non è molto capiente, nel mettere i vari strati di bulbi bisogna assicurarsi che i bulbi più in alto non siano messi sopra a quelli più in basso ma bensì tra lo spazio vacante che rimane tra un bulbo e l'altro, per ricordare la posizione dei bulbi più in profondità ci si può aiutare con dei bastoncini di legno messi in corrispondenza dei bulbi, infine ricoprire di terriccio fino alla sommità del vaso e dare un'abbondante annaffiata, che servirà per compattare il terreno ma anche per stimolare i bulbi a radicare, in seguito il vaso va lasciato all'esterno.

    ANNAFFIATURE

    Se l'inverno è siccitoso annaffiare di tanto in tanto per mantenere l'umidità quanto più costante, ma senza mai esagerare, al contrario se piove molto, la prima cosa da fare è togliere i sottovasi e se la pioggia è proprio tanta cercare di riparare il vaso magari vicino ad un muro o dove la pioggia non possa raggiungerlo, mai ricoprire con plastica o cellophane i vasi altrimenti al loro interno si formerà della muffa che potrebbe danneggiare i bulbi.


    IN CASO DI GELATE

    non bisogna assolutamente bagnare e se i bulbi non sono ancora spuntati non preoccupatevi perchè essi fermeranno ogni loro attività per poi riprenderla con l'aumentare della temperatura, se invece sono spuntati cercate di proteggerli magari con della pacciamatura fatta con paglia o altro materiale.

    TERRICCIO

    io ne ho usato uno universale alleggerito con della pozzolana, ma si può usare anche della sabbia grossolana o della perlite.

    CURE SUCCESSIVE ALLA FIORITURA

    dopo la fioritura continuare ad annaffiare e somministrare del concime liquido ad alto tenore di fosforo e potassio, secondo le cadenze indicate sulla confezione. Seccato il fogliame si può procedere in due modi

    1) se i bulbi non stanno troppo stretti e possibile lasciarli a dimora.
    2) se stanno troppo stretti è meglio dissotterrarli e ripiantarli l'autunno seguente togliendo gli eventuali bulbilli formatesi
     
    Ultima modifica: 9 Ottobre 2006
    A fsalerno, Gilraen86, klosy e ad altre 4 persone piace questo elemento.
  2. decky

    decky Florello Senior

    Registrato:
    13 Settembre 2005
    Messaggi:
    8.075
    Località:
    Cagliari
    Ottima idea Mario!!:)
    Posso farti due domande?
    In genere con questa tecnica ottieni fioriture pressochè contemporanee oppure distanziate ma comunque tali da avere il vaso sempre fiorito?
    Perchè tappare i fori di scolo?Per mantenere più umidità?Non si rischiano marciumi?

    PS:eek:vviamente a suo tempo vorremo vedere il risultato finale eh :ciglione:
     
  3. mario87

    mario87 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.705
    Località:
    Cava de' Tirreni (SA) 180 m s.l.m.
    dipende dai bulbi che utilizzi, nel mio caso dovrebbero fiorire per primi i giacinti e dopo poco tempo in contemporanea narcisi e muscari, quindi il periodo di fioritura si allunga, se avessi messo anche i crochi le fioriture sarebbero iniziate a febbraio appunto perchè i crochi sono più precoci, e continuato tranquillamente fini ad aprile inoltrato, poi ti ripeto dipende tutto dai bulbi che utilizzi e dalle varietà più o meno precoci, naturalmente utilizzando vasi più grossi si ha la possibilità di adoperare più varietà e quindi di avere il vaso fiorito per molto tempo.

    l'ho sempre fatto con tutte le piante perchè i cocci non fanno fuoriuscire il terriccio dal vaso e nello stesso tempo fanno defluire bene l'acqua

    certo non mancheranno le foto :eek:k07:
     
    A Clorophilla piace questo elemento.
  4. decky

    decky Florello Senior

    Registrato:
    13 Settembre 2005
    Messaggi:
    8.075
    Località:
    Cagliari
    Grazie per le spiegazioni Mario!:) quasi quasi ci faccio un pensierino :ciglione: mi attira molto l'idea del vasone unico non tanto perchè io abbia problemi di spazio quanto per il fatto che di vasi e vasetti ne ho già tanti,il mix di fioriture differenti poi dev'essere esteticamente molto bello :)
     
  5. maghina

    maghina Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    7 Giugno 2006
    Messaggi:
    144
    Località:
    Como
    Ci ho provato anch'io oggi, ho seminato tulipani mini, crochi e muscari.
    Speriamo in bene......:hands13:
     
  6. Sevi

    Sevi Fiorin Florello

    Registrato:
    29 Aprile 2006
    Messaggi:
    26.570
    Località:
    provincia di Piacenza
    Località:
    Piacenza
    Sapevo di questa tecnica ma mi sembrava un po' difficilotta, ora mi hai fatto venire voglia di provarla perchè sei stato molto chiaro. Complimenti, ho dato un'occhiata ai tuoi album, mi ha molto colpito il tulipano bianco bordato di lilla(o blu?) e volevo chiedertene il nome e un'altra cosa: sono tutti in vaso? Grazie e ciao
     
  7. antonellab

    antonellab Giardinauta Senior

    Registrato:
    13 Giugno 2006
    Messaggi:
    1.259
    Località:
    Palermo
    :love_4: grazie per la spiegazione molto utile sopratutto per i principianti come me...io al momento ho comprato muscari e narcisi...l'idea di vederli fiorire nello stesso vaso mi piace....ho una domandina questi tipi di bulbi fioriscono nello stesso periodo...e la loro altezza può essere compatibile ...ultima :D ...ma quanto dura la fioritura dei bulbi...
    ciao
     
  8. scipulosa

    scipulosa Maestro Giardinauta

    Registrato:
    27 Settembre 2004
    Messaggi:
    2.226
    Località:
    padova
    anch'io avrei una domandina.... dopo la fioritura lasci tutto nello stesso vaso fino all'anno prossimo, oppure per il fatto di essere così numerosi i bulbi non riescono ad immagazzinare abbastanza nutrimento per rifiorire l'anno dopo?
     
  9. *Pollicina*

    *Pollicina* Giardinauta

    Registrato:
    2 Maggio 2006
    Messaggi:
    755
    Località:
    Roma
    domandina:ma i fusti dei bulbi sotto tutti iniziando a crescere non spostano i bulbi dei piani di sopra?
     
  10. Clorophilla

    Clorophilla Florello

    Registrato:
    12 Settembre 2005
    Messaggi:
    6.172
    Località:
    italia
    Grazie Mario, hai fatto chiarezza, almeno a me :eek:k07: Mi hai contagiata, penso che ci proverò anch'io :rolleyes:
     
  11. mario87

    mario87 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.705
    Località:
    Cava de' Tirreni (SA) 180 m s.l.m.
    il nome esatto della varietà ora non lo ricordo ma lo dovrei aver scritto da qualche parte appena lo trovo te lo dico, comunque si sono tutti in vaso :)
     
    A nenne46 piace questo elemento.
  12. mario87

    mario87 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.705
    Località:
    Cava de' Tirreni (SA) 180 m s.l.m.
    si dovrebbero fiorire contemporaneamente, i muscari solitamente fioriscono verso fine marzo-aprile poi tutto dipende dalla varietà di narcisi che hai acquistato e dunque se è precoce o tardiva, sulla confezione sicuramente c'è scritto il periodo di fioritura, per quanto riguarda l'altezza calcola che i muscari non superano i 20-25 cm e quindi se utilizzi un vaso circolare come quello che ho usato io dovrai mettere i bulbi più alti al centro mentre quelli più bassi verso i margini del vaso, se invece utilizzi un vaso quadrato o rettangolare dovrai mettere i bulbi più bassi in primo piano e proseguire mettendo alle spalle quelli sempre più grandi finendo con quelli più alti di tutti.



    dipende da molti fattori come ad esempio l'acqua durante il periodo di fioritura, altro fattore ancora più importante che influisce è la temperatura, ad esempio se durante il periodo di fioritura fa molto caldo i fiori dureranno sicuramente meno di quanto potrebbero durare se la temperatura fosse più bassa, poi anche in questo caso dipende dal tipo di bulbi ad esempio i crochi durano solo pochi giorni ma fanno 3-4 fiori per cormo quindi il periodo di fioritura è più lungo, narcisi, giacinti e tulipani a me durano anche più di due settimane poi ti ripeto molto dipende soprattutto dall'andamento climatico e da altri fattori.
     
  13. mario87

    mario87 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.705
    Località:
    Cava de' Tirreni (SA) 180 m s.l.m.
    sarebbe meglio cambiare il terriccio proprio perchè essendo molti bulbi nello stesso vaso sicuramente ne risulterà impoverito, dunque dopo la fioritura è essenziale somministrare del concime liquido ( liquido perchè lo assimileranno più velocemente) ricco di potassio, una volta seccate tutte le foglie meglio togliere i bulbi, cambiare il terriccio e ripiantarli riprendendo ad annaffiare solo l'autunno seguente oppure se preferite conservarli in sacchetti di carta e ripiantarli in autunno.
     
  14. mario87

    mario87 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.705
    Località:
    Cava de' Tirreni (SA) 180 m s.l.m.

    se fai così non ci dovrebbero essere problemi
     
  15. *Pollicina*

    *Pollicina* Giardinauta

    Registrato:
    2 Maggio 2006
    Messaggi:
    755
    Località:
    Roma
    ah non avevo letto!!!Grazie :)
     
  16. Simone71

    Simone71 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Novembre 2005
    Messaggi:
    133
    Località:
    Pianura Padana Veronese
    Ho visto il tuo foto album, molto bello.
    Volevo chiederti cosa significa tulipani botanici?
    Grazie
    Simone
     
  17. pieracd

    pieracd Guru Giardinauta

    Registrato:
    3 Agosto 2006
    Messaggi:
    3.287
    Località:
    imperia
    caro mario, GRAZIE: chiaro ed esauriente! :love_4: ti assicuro che seguirò il tuo consiglio.
    bellissimi i tuoi tulipani: non hai foto dei tuoi fiori visti nell'insiem, voglio dire, non in primo piano, per vedere ilcolpo d'occhio? Scusa se sono sfacciata, ma mi piace molto vedere i fiori nel luogo dove vivono (balcone, terrazzo o giardino che sia). Bravo complimenti! :froggie_r
    anche io non sò cosa siano i tulipani botanici.
     
  18. mario87

    mario87 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.705
    Località:
    Cava de' Tirreni (SA) 180 m s.l.m.
    con il nome tulipani botanici si indicano le specie botaniche o le loro varietà, che non hanno subito molte ibridazioni e che quindi sono molto simili alle specie originali, solitamente, ma non sempre, si tratta di tulipani di bassa taglia, hanno un gran numero di forme e colori e inoltre differenti epoche di fioritura a partire da fine inverno fino a maggio-giugno, in commercio si trovano sotto il nome di tulipani botanici anche i tulipani appartenenti ai gruppi " Kaufmanniana " " Fosteriana " e " Greigii ". I tulipani botanici al contrario degli ibridi moderni non richiedono di essere dissotterrati per passare l'estate all'asciutto e possono restare a dimora per svariati anni continuando a fiorire e a moltiplicarsi.
     
  19. mario87

    mario87 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.705
    Località:
    Cava de' Tirreni (SA) 180 m s.l.m.
    Purtroppo no però ti prometto che quest'anno le farò :eek:k07:
     
  20. anto79

    anto79 Giardinauta

    Registrato:
    4 Agosto 2005
    Messaggi:
    881
    Località:
    Bisceglie (Ba)
    Bravo Mario :) e grazie,
    io l'hanno scorso ho provato con i gigli e la liatris spicata... il che fino qui... ha dato un bell'effetto... peccato che ho rovinato tutto mettendo anche la Fabiola, gli sparaxis e le fresie... da queste 3 non è uscito un fiore!! :(
    E ora non so come caspita fare... essendo in piena terra, non riesco a ricordare dove di preciso ho messo i bulbi, per levarli!!!

    Accidenti che pasticciona...
     

Condividi questa Pagina