• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Bosso secco in alto

Hermod

Aspirante Giardinauta
Salve, vi mostro il mio bosso...
bosso

L'estate scorsa l'ho potato con un normalissimo tagliasiepi a batteria. Da allora nella parte alta non sono più ricresciute le foglie. Mentre di lato più o meno ci sono.
All'inizio c'erano un po' di foglie "tagliuzzate" dal tagliasiepi e mi sembra che erano diventate bianche/secche. Ma credo non c'entrasse nulla.
Adesso però non vodo foglie nella parta alta del bosso...
Che fare?
 

Hermod

Aspirante Giardinauta
Nessuno che ne sappia qualcosa?

...non è che la potatura non c'entra niente ed è solo una combinazione di tempistiche per qualche altro problema alla pianta?
 

Davide N.

Giardinauta Senior
Molto probabilmente è infestata da piralide del bosso. Da trattare con prodotto a base di Bacillus thuringiensis.
Hai notato foglie mangiucchiate o la presenza di bruchi? Ragnatele?
 

Hermod

Aspirante Giardinauta
Molto probabilmente è infestata da piralide del bosso. Da trattare con prodotto a base di Bacillus thuringiensis.
Hai notato foglie mangiucchiate o la presenza di bruchi? Ragnatele?
Mah... Sinceramente non ho notato bruchi, ma devo dire che non li ho cercati, ero concentrato sulle foglie secche...
Ragnatele... Stesso discorso... Ma devo dire che quelle le avrei notate meglio..
Ci guardo domani alla luce del sole..

Qui gli unici bruchi che mi cascano all'occhio sono tutti neri e li trovo in terra vicino ad altre piante (non ho capito se sono sul gelsomino o sul lauroceraso o boh... )

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk
 

Davide N.

Giardinauta Senior
Sono con la luce del giorno a guardare meglio il bosso.
Non vedo ragnatele.
Non vedo bruchi (anche se non so di quali dimensioni cercare... se fossero minuscoli potrei non vederli io) .

Per farvi capire meglio ho messo qualche altra foto qui:
https://www.dropbox.com/sh/fbpd6di5zcljd55/AAAycgvZcorYHoH5ng8OR1nsa?dl=0
Allora, c'è da dire che i bruchi, se ci sono, si vedono più in là in primavera, adesso sono ancora in dormienza...

Se non hai mai notato niente di strano allora dev'essere qualcos'altro. O hai potato troppo forte, magari in concomitanza con un periodo di stress per la pianta, e quindi in autunno non ha avuto l'energia sufficiente per rigenerarsi, oppure c'è un problema di coltivazione. La siepe è molto assolata? Hai mai concimato? Irrigazioni? Dopo la potatura c'è stato un periodo siccità o di gran caldo? Ricordo che a metà agosto ha fatto parecchio caldo... Se hai potato a fine luglio, allora si tratta forse di uno stress idrico.

Dalle foto comunque si vedono nuovi germogli sul legno vecchio, quindi non mi preoccuperei nemmeno troppo.
 

Hermod

Aspirante Giardinauta
. La siepe è molto assolata? Hai mai concimato? Irrigazioni? Dopo la potatura c'è stato un periodo siccità o di gran caldo? Ricordo che a metà agosto ha fatto parecchio caldo... Se hai potato a fine luglio, allora si tratta forse di uno stress idrico.

Dalle foto comunque si vedono nuovi germogli sul legno vecchio, quindi non mi preoccuperei nemmeno troppo.

In estate ha il sole del pomeriggio, la mattina è all'ombra..
Mai concimato.
Nessuna irrigazione particolare. Ci sono altre piante li vicino ed ogni tanto prende un pochina di acqua "di striscio"..

In effetti mi pare di aver potato proprio intorno alla metà di luglio.. Ed in effetti è stato molto caldo e senza grosse piogge.

A questo punto quando mi converrebbe potare? Vorrei strettirlo leggermente perché va un po' troppo sul marciapiede (che già è stretto di suol) e poi uniformare le varie altezze...

Poi ne ho anche altro da potare, ma che sta meglio... Farei tutto insieme..

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk
 

Davide N.

Giardinauta Senior
Sole diretto nel pomeriggio in estate, in Toscana = esposizione di pieno sole, situazione piuttosto secca anche se non secchissima.
Con le concimazioni è ora di iniziare...
Gli spruzzi d'acqua di cui parli valgono zero.

Sì direi che molto probabilmente lo stress idrico si è aggiunto allo stress da potatura.

Darei adesso un concime completo ma ricco in azoto e con effetto abbastanza rapido come forma di "pronto intervento". Rispetta le dosi del fabbricante e spandilo uniformemente fino a 1 metro di distanza dalla siepe.
Poi, dai una bella annaffiata abbondante perché stiamo avendo una primavera secca e per la ripresa vegetativa del tuo bosso, che dovrebbe star già avvenendo, rischia di diventare fatale.
Per annaffiatura abbondante intendo una doccia di almeno 2 minuti per ogni metro lineare di siepe, annaffiando anche fino a 1 metro dalla siepe. Evita però di creare pozze d'acqua e scorrimenti sulla superficie, bisogna oscillare e lasciare un po' di tempo all'acqua di penetrare in profondità fino a minimo 30cm.

Dall'anno prossimo, dai un organico a lento rilascio ogni primavera prima di un periodo piovoso (guardare previsioni meteo).

Per quanto riguarda invece la potatura, vediamo prima come reagisce la siepe nei prossimi mesi. Fammi sapere!
 
Ultima modifica:

Hermod

Aspirante Giardinauta
Bene. Grazie mille davvero, sei stato molto preciso e ben capibile, soprattutto per uno come me che si sta avvicinando ora al giardino.

Nel giro di un paio di giorni mi procuro il concime azotato (così lo chiama Google) e provo.
Aspetto a potare finché non vedo che migliora. O al limite se dopo un po' non si è mossa una virgola mi preoccuperò..

Ti chiedo in ultimo se le stesse cose che mi hai spiegato valgono anche per il lauroceraso (ne ho uno o due tipi), perché in un pezzo vedo qualche fogliolina secca, mentre in un altro mi trovo a voler potare drasticamente ai lati perché è stato trascurato dai predecessori ed è largo 2mt e con rami giganteschi e che quindi una potatura importante potrebbe aver più bisogno di acqua e concimi...? Non so.. Se l'argomento è vasto e diverso posso aprire anche un altro post con foto...


Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk
 

Davide N.

Giardinauta Senior
Sì ma attenzione, il concime dev'essere un NPK, idealmente anche con micorrize, non con solo azoto.

Il lauroceraso è un po' diverso... fai magari una ricerca nel forum, è una pianta di cui si parla spesso, quindi non aprire un altro post ma riagghianciati ad un altro che si avvicina alla tua situazione.
 

Hermod

Aspirante Giardinauta
Ciao,

allora si sta riprendendo il tuo bosso?
Ciao, intanto grazie per esserti ricordato..

Purtroppo non l'ho seguito come avrei dovuto perché qui in casa siamo stati tra tutti una ventina di giorni col covid con tutte le difficoltà del caso...
Qualche germoglietto nuovo mi pare di vederlo. Quindi la strada è quella giusta. Devo ringraziare anche il meteo che mandato un po' di pioggia quando non potevo uscire di casa... (sono negativo solo da tre giorni..).

Purtroppo non ho potuto potare il rimanente bosso, quello sano... Mi sembra venuto il caldo...
Ormai ho perso il treno? O posso potare? Magari lascerei "impotato" quello che si deve riprendere...

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk
 
Alto