• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Aloe chinensis e vera

Enrico69

Aspirante Giardinauta
Le piante di aloe vera e aloe vera chinensis sono piene di polloni, cresciuti molto in serra riscaldata. Non ho mai piantato polloni in questa stagione, ma solitamente a maggio-giugno. Posso piantare i polloni adesso? Vanno lo stesso messi 2-3 giorni senza terreno all'aria aperta? Li devo mettere in serra o possono essere lasciati fuori ?
 

Platycodon

Florello
Ciao.
Secondo me potresti aspettare anche tra poco che arrivi primavera, o almeno che aumentano un po'le temperature. Il procedimento è lo stesso.
Però dipende anche da dove sei.
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

non hai nessuna premura per trapiantare i polloni. Aspetta ancora un mesetto.
Poi il procedimento è sempre lo stesso (li togli, li lasci all'ombra senza terra per una settimana e li ripianti in una miscela molto drenante. Non bagni ma nebulizzi la terra se sono senza radici ed aspettando che radichino , aspetti una settimana a bagnare se hanno le loro piccole radici).
Sistemi le piantine all'ombra per alcuni giorni e sei a posto.

Ste
 

Ponpon

Aspirante Giardinauta
Salve,
sono nuova sia sul sito che nelle esperienze di giardinaggio, portate pazienza se scrivo nei posti sbagliati o faccio casino con le foto.
Ho provato a fare una ricerca sul forum ma non ho trovato una risposta forse perche mi faccio strane domande.
Ho un aloe in vaso di diametro 27 in coccio con due o tre polloni, volevo chiedere ma bisogna toglierli per forza? Se crescono poi diventa una cosa mostruosa, sarebbero tre/quattro piante in un vaso?
Mi vengono in mente anche altre domande generiche ma non so se le devo cercare delle discussioni inerenti, tipo se taglio sempre le foglie basse che si rovinano ma poi la pianta mi diventa tipo tronchetto della felicità , va in alto? Devo interrare il fusto dove è rimasto il mozzicone della foglia che ho tagiato?
Ci sono anche delle punte rovinate e non so se è normale o no, le piante cercano di dirmi le cose ma io non le capisco.
Allego solo le foto dei polloni visto che la discussione parla di questo magari le altre le inserirò in un altra discussione.

Ringrazio in anticipo.

IMG_3499.jpg IMG_3494.jpg IMG_3500.jpg
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao e benvenuta.

I polloni non sei obbligata a toglierli. Puoi lasciarli fino a quando il vaso non sarà tutto pieno.
Quello che devi assolutamente togliere e piantare da solo è "l'intruso" che si vede nelle foto. Quello lo devi mettere in un vaso singolo altrimenti crescendo le radici si aggroviglieranno e le piante sarà molto difficile separarle.
Il fatto che la pianta perda le foglie basse è normale. Non ci puoi fare nulla e non devi nemmeno re-interrarla. Lascia che cresca e, solo quando sarà troppo "alta", la potrai tagliare e ripiantare (ma dovrà rifare le radici etc.).
Le punte sono secche per due motivi. L'inverno appena finito ed il terreno leggermente troppo asciutto. Vedrai che ora, con l'arrivo della bella stagione, la pianta si irrobustirà e le foglie nuove avranno tutte le punte sane.

Ste
 

Ponpon

Aspirante Giardinauta
Intanto grazie mille per la risposta Stefano.
Si può rinvasare e tagliare le radici? Ma è magnifico, che pianta strana fa il contrario delle altre, anche se avrei una paura a fare cosi.
Senti, per intruso intendi il cactus? Quello è finto, di terracotta, è cavo all'interno e ci si mette l'acqua dentro, non lo uso perchè ci va poca acqua, però dava un aspetto Western.
Quindi li lascio li. Male che vada per ragioni di spazio (ho un balcone normale) li potrò togliere in qualsiasi momento visto che, come mi hai scritto, rifaranno le radici come la madre, non sembra dalla foto ma è grande la pianta e con quelle foglie che vanno d'appertutto ne occupa di spazio, non so mai dove metterla perchè non riesco ad accostare il vaso ne al muro ne alla ringhiera, dovrebbe stare al centro del balcone, ed è per questo, penso, che pende tutta da un lato porella, l'ho forzata io.
Devo mettere il vaso piu grande visti i polloni o se la cava da sola con quello che ha?
Non ho messo neanche la copertura in tnt quest'anno perche non mi sembrava freddissimo ma forse, se ce la mettevo, era meglio. Per quanto riguarda l'acqua hai ragione, sarà piu di una settimana che non l'annaffio.
Grazie ancora sei stato gentilissimo.
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

io le foto le vedo molto piccole, pensavo che il cactus fosse vero :LOL:
Ogni pollone ha già la sua radice. Se decidi di toglierli devi solo tirali via, lasciarli asciugare un paio di giorni all'ombra, su un foglio di giornale (senza terra, con le radici all'aria) e poi piantarli in un nuovo vaso.
Li puoi togliere quando vuoi, ma è sempre meglio in primavera.
La madre, se dovessi accorciarle il fusto, dovresti tagliare e buttare la parte con le radici. Tenere la pianta senza terra per una decina di giorni (fino a che non si cicatrizza il taglio) poi interrare (appoggiando la pianta sulla terra e sorreggendola con un tutore).
Senza bagnare (senza radici non serve) ma nebulizzando il terreno emetterebbe le nuove radici nel giro di qualche settimana.
Anche questa operazione si fa' in primavera.
Ma a te non serve tagliare. La pianta è sana, proporzionata e di spazio, nel vaso, ne ha ancora molto.

Il terreno deve sempre essere molto drenante e non serve bagnare troppo (bisogna lasciare asciugare bene tra una annaffiatura e l'altra).

La tua pianta sta bene, non ha patito l'inverno. Adesso si riprenderà in fretta. Non esagerare con l'acqua. Se hai bagnato una settimana fa' aspetta ancora qualche giorno.

Le piante crescono e vogliono spazio. Difficile tenerle sotto controllo.

Ste
 

Ponpon

Aspirante Giardinauta
Infatti mi dispiace, perche loro hanno bisogno di spazio, ma io il giardino non ce l'ho, per questo mi tengo i miei peperoncini, un Hoya carnosa lasciata in eredità dai miei nonni e lei l'aloe, poi basta.
Grazie.
Un ultima domanda che un po mi confonde, perche vengono i polloni? Mi hai scritto che hanno gia la loro radice, quindi non sono attaccati alla madre come avevo immaginato io, da che cosa escono? Ho letto che si devono tagliare e immaginavo dalla madre, invece tu mi dici che basta tirarli e vengono via con le radici giusto? Sempre se le radici non si sono aggrovigliate con quelle della madre, altrimenti procedura taglio radici, asciugatura e rinvaso come già mi hai scritto, forse si intendeva questo con il taglio.
Scusami ma che bello chiedere a chi sa.
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

diciamo che da alcune radici della madre nasce una piccola piantina che, a sua volta, emette radici.
Magari questo disegno ti rende più facile capire.

Pollone basale.jpg

I polloni nascono perché è questo è uno dei metodi di propagazione della pianta. Per pollone basale o per seme.
Se scopri la terra attorno al pollone capirai dove è collegato alla pianta madre e dove dovrai tagliare per mantenere intatte le sue nuove radici.

Ste
 

Stefano-34666

Master Florello
Bella la hoya. Facile da coltivare. Basta darle un posto su cui arrampicarsi.
Anche io ne ho una grandissima, attorcigliata ad una struttura che la fa' diventare un grande fungo.

Ste
 

Ponpon

Aspirante Giardinauta
Ho capito è dalla radice della madre che nasce il pollone. ok. Avevo provato a spostare un po di terra ma poi ho desistito per paura di incasinare qualcosa.
E' facilissima la hoya fa tutto da sola, anche io l'ho attorcigliata ad una di quelle strutture verdi di plastica tipo rete con quadrotti grandi, sempre per il problema dello spazio, cresce e io la infilo, ho solo paura se un giorno arriverà il momento di cambiare il vaso, li saranno dolori.
Grazie sei stato gentilissimo, veramente.
Un saluto e buona serata
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

quando ho dovuto svasare la mia pianta ho anche dovuto slegarla tutta. Ho torvato rami lunghi alcuni metri. In certi punti sono stato costretto a tagliare.
Poi ho rinvasato, riattorcigliato ed adesso è come prima.

Ste
 

Ponpon

Aspirante Giardinauta
Dovrò farlo anche io.
E' qualche anno che mi guardo questo vaso, ma tra il costo e il lavoraccio rimando sempre ;)
Schermata 2016-04-14 alle 10.10.28.png
E' alto 1,50 m ce ne è di spazio per arrampicarsi
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

la mia è così:

116_1633.JPG

Quella grande è la mamma (è alta circa 1 metro e 60) e quella piccola è un rametto piantato.
La struttura che regge la pianta è metallica, in filo di ferro robusto. E' artigianale (l'aveva fatta anni fa' mio padre per reggere un'edera). In pratica è un fungo di fil di ferro piantato in un vaso.

Ste
 

Ponpon

Aspirante Giardinauta
E' enorme!!!
Quindi si comporta come l'aloe, da un rametto spuntano le radici giusto?
No la mia è piccola concentrata anche perche la stuttura non è alta, quindi continuo ad infilare tra loro i rametti, ed ho notato che quando la pianta non fiorisce crescono a dismisura, cercano di scappare da tutte le parti.
IMG_3516.jpg

Visto che ci siamo ti chiedo di nuovo. Se dovessi decidere di fare tutto il lavoro, tagliare quei rami che non si riesce a disricare potrebbe fargli bene? Fino a quanto si puo tagliare?
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

se continui ad attorcigliare i rami non riuscirai più a districarli se non utilizzando le forbici.
Tieni presente che in natura è un rampicante. Si aggrappa ad altre piante, oppure a qualunque supporto, e continua a crescere.
Ha quindi bisogno di un tutore sul quale poter correre.
Devi quindi trovarle un grigliato o una struttura e piantare la tua pianta alla base. Poi slegare la parte aggrovigliata e legarla "larga".
I tagli non fanno male. Da ogni taglio nasce una sdoppiatura.
Mantenere la pianta "aperta" permette anche di controllare le malattie e lasciar circolare aria anche all'interno, limitando muffe e marciumi.
Si può tagliare a piacimento. Io taglio "i capelli" alla mia, in modo tale che non scappino e non sia costretto a ri-attorcigliarli.

Per fare nuove piantine basta prendere un pezzo di ramo legnoso (non nuovo, ma con un pezzetto vecchio almeno di un anno). Piantarlo in una miscela con 50% terra e 50% sabbia. mantenere il terreno umido (non zuppo) e tenere il vaso al caldo. Radica molto facilmente.

L'aloe crea i polloni (già nuove piante a tutti gli effetti). La hoya si propaga per talea (porzione di pianta tagliata e fatta radicare). Sono due cose completamente diverse.

Ste
 

Ponpon

Aspirante Giardinauta
Bene lo farò, e nel frattempo taglierò pure "i capelli" della mia perche ormai non cè piu spazio. Se annaffi dal centro, cè rischio che l'aqua esca da un altra parte con tutte le foglie che stanno all'interno, la deviano e annaffio per terra :ROFLMAO:.
Grazie ancora
:LOL:
 
Alto