1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Aiuto per le mie kalanchoe... :-(

Discussione in 'Piante da appartamento e Tropicali' iniziata da Cloe, 20 Marzo 2017.

  1. Cloe

    Cloe Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    9 Febbraio 2017
    Messaggi:
    96
    Località:
    Barcellona
    Salve a tutti, ho travasato queste kalanchoe da un 2/3 settimane in vasi di terracotta usando sottovasi con argilla espansa, pero la pianta sembra peggiorata. come si nota dalle foto sono comprase macchie nere e a una di queste adirrittura una spegne di muffa bianca che sinceramente ho notato anche sulle palline di argilla espansa nel sootovaso. sara un fungo? uff... :-(((
    Grazie in anticipo a chi mi potra aiutare!!!

    Informandomi ho letto che potrebbe essere il mal bianco un fungo appunto, e che dovrei agire con zolfo. qualcuno puo confermarmi la diagnosi? grazie

    20170319_145829.jpg 20170319_145842.jpg 20170319_145916.jpg
     
    Ultima modifica: 20 Marzo 2017
  2. Stefano-34666

    Stefano-34666 Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    5.926
    Località:
    Biella
    Ciao,

    se la muffa è appiccicosa potrebbe anche essere cocciniglia.
    In quel caso devi trattare con un prodotto anticocciglia.

    Tieni la pianta all'aperto, in posizione ombreggiata.

    Se si tratta di cocciniglia tieni la pianta lontana dalle altre, per evitare che si propaghi.

    Ste
     
  3. Cloe

    Cloe Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    9 Febbraio 2017
    Messaggi:
    96
    Località:
    Barcellona
    grazie stefano le piante sono in un terrazzo quindi gia all' aperto. perche in posizione ombreggiata?
    cmq la muffa toccandola non risulta appiccicosa.
     
  4. Stefano-34666

    Stefano-34666 Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    5.926
    Località:
    Biella
    Ciao,

    è meglio in posizione ombreggiata perché la kalanchoe non ama molto il sole diretto.
    L'ideale sarebbe un posto in cui riceva sole al mattino o dal tardo pomeriggio, evitando le ore più calde della giornata.

    Per la "muffa" potresti prendere un batuffolo di cotone e pulire le foglie con una miscela composta da acqua ed alcool.
    Di solito il mal bianco crea uno strato biancastro "polveroso", non a batuffoli. Per questo, e da quello che si intravede dalle foto, mi sembrava più cocciniglia. In ogni caso una pulizia con acqua ed alcool male non fa'.

    Togli il sottovaso con argilla. Non è una pianta che necessita di umidità ambientale. Bagna quando il terreno è asciutto e fino a quando l'acqua non esce dai fori di scolo del vaso. Poi butta l'acqua in eccesso e non bagnare più fino a quando il terreno non sarà nuovamente quasi completamente asciutto.

    Ste
     
    A msilani piace questo elemento.
  5. Cloe

    Cloe Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    9 Febbraio 2017
    Messaggi:
    96
    Località:
    Barcellona
    ok, mettero in atto la pulizia, pero la muffa bianca si e presentata in una sola delle 3 piante, le altre presentano solo macchie nere sulle foglie come bruciature.
    in effetti queste piante prima erano in vasi autoirriganti e stavano benissimo pero eran vasi troppo piccoli per le dimensioni che avevano, e quindi decisi di cambiargli vaso, mettedonle in vasi piu grandi con sottovaso. errore mio?
    Pensi che dovrei rimmetterli nei vasi autoirriganti? grazie mille
     
  6. Stefano-34666

    Stefano-34666 Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    5.926
    Località:
    Biella
    Ciao,

    i vasi autoirriganti, soprattutto per le grasse, sono difficili da gestire.
    Anche se le kalanchoe sono grasse un po' particolari (vogliono il terreno un po' più umido) anche per loro è sempre meglio una annaffiatura di meno rispetto ad una di troppo.
    I vasi autoirriganti non permettono questo "asciutto controllato".

    Inoltre per queste piante, come per quasi tutte le grasse, sono meglio i vasi piccoli rispetto a quelli grandi.
    Primo perché se le piante si trovano "nel largo" sviluppano di più le radici a discapito della parte aerea. Secondo perché tanta terra ci mette tempo ad asciugare e questo aumenta il rischio di marciumi e di malattie fungine.
    I vasi piccoli (anche con le piante un po' allo stretto) sono preferibili rispetto ai vasi grandi.

    Ste

    PS: le macchie nere se le pulisci vengono via o sono proprio danni alle foglie? Nel secondo caso è meglio se togli le foglie danneggiate. Sono veicolo di malattie.
     
  7. Cloe

    Cloe Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    9 Febbraio 2017
    Messaggi:
    96
    Località:
    Barcellona
    Quindi non ne ho azzeccata una. Uff
    Le macchie nere sono impossibili da togliere e sono presenti soprattutto nelle foglie piu grandi.
    Vedrò di tagliarle, speriamo salvarle.
    Grazie mille
     
  8. Cloe

    Cloe Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    9 Febbraio 2017
    Messaggi:
    96
    Località:
    Barcellona
    Volevo lasciare delle foto piu chiare delle macchie nere di cui parlo sopra. ho tagliato le foglie come consigliato, pero la sorpresa e che ho trovato tracce di muffa bianca anche sotto i fiori. effettuero la pulizia con acqua e alcohol e vi terro aggiornati.

    20170320_191620.jpg 20170320_191635.jpg 20170320_191645.jpg 20170320_194919.jpg 20170320_195005.jpg
     
  9. Stefano-34666

    Stefano-34666 Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    5.926
    Località:
    Biella
    Ciao,

    queste macchie sembrano meno "batuffolose" quindi meno simili alla cocciniglia e più simili al mal bianco.
    Se è così devi trattare con un prodotto a base di zolfo (lo trovi nei garden o nei consorzi).

    In ogni caso elimina tutte le foglie danneggiate.

    Alcuni consigli:

    - L'argilla espansa, mescolata alla terra, non serve a nulla. Non fa' l'effetto di un inerte. Mi spiego. Quelli che si considerano inerti sono ghiaia, lapillo, pomice, cocci tritati. Rendono il terreno grossolano e trattengono una minima parte di acqua da rilasciare all'occorrenza.
    L'argilla non si lega alla terra, non trattiene umidità e tende a "venire a galla".
    Serve bene come strato da mettere sul fondo del vaso, ma mescolata alla terra proprio non va bene.

    - Siccome hai problemi di malattie e la tua terra sembra brutta io svaserei. Adesso è il periodo buono per togliere tutta la terra e buttarla via, sostituendola poi con una miscela fatta con 50% terra e 50% di un composto fatto con sabbia (non di mare) ed inerti.

    - Togli l'argilla dal sottovaso ed assicurati che questo sia sempre vuoto. L'acqua stagnante crea umidità ed aiuta il proliferare delle malattie fungine (questa pianta non vuole alta umidità ambientale)

    Ste
     
  10. Blade Spirit

    Blade Spirit Giardinauta

    Registrato:
    12 Giugno 2013
    Messaggi:
    559
    Località:
    Paderno Dugnano
    Località:
    Paderno Dugnano
    Scusate la gamba tesa, ma la Kalanchoe a che temperature resiste più o meno?
     
  11. _Orchidea_Rara_

    _Orchidea_Rara_ Florello

    Registrato:
    8 Ottobre 2004
    Messaggi:
    5.709
    Località:
    Nord Italia
    Non sotto i 10 gradi.
     
  12. lunachiara

    lunachiara Giardinauta

    Registrato:
    15 Agosto 2008
    Messaggi:
    648
    Località:
    Subiaco
  13. Cloe

    Cloe Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    9 Febbraio 2017
    Messaggi:
    96
    Località:
    Barcellona
    Documentandomi su vari blog e vedendo molti video, ho deciso di optare per qualcosa di piu naturale. Non ho usato ne zolfo ne funghicidi chimici.
    Ma ho spruzzato un preparato di 800cl acqua 200cl latte 20g bicarbonato.
    nebulizzato 2 giorni consecutivi e adesso dovro aspettare 7 giorni per la prossima nebulizzazione.
    Vi terro aggiornati
    Grazie
     
  14. Blade Spirit

    Blade Spirit Giardinauta

    Registrato:
    12 Giugno 2013
    Messaggi:
    559
    Località:
    Paderno Dugnano
    Località:
    Paderno Dugnano

    Così tanto?!
    Ok grazie :D
     
  15. Stefano-34666

    Stefano-34666 Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    5.926
    Località:
    Biella
    Ciao,

    ma il latte non rende la pianta appiccicosa facendo l'effetto di attirare insetti?
    Rischi di combattere il mal bianco e di attirare gli afidi.

    Ste
     
  16. msilani

    msilani Giardinauta

    Registrato:
    22 Marzo 2016
    Messaggi:
    566
    Località:
    savignano sul rubicone
    kalanchoe in casa quando va sotto i 15 gradi circa e quando li supera come tra circa un mesetto o poco piu di minima fuori all'aperto sempre non al sole cocente
     
  17. Cloe

    Cloe Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    9 Febbraio 2017
    Messaggi:
    96
    Località:
    Barcellona
    Ciao risp a stefano, per adesso dopo circa 10 giorni sembra che riesca a combattere il malbianco, il bicarbonato ha aiutato a cicatrizzare rapidamente dove ho dovuto togliere molte foglie, e il latte con il suo acido lattico ha aiutato a fermare il mal bianco. nelle dosi descritte sopra non lascia nessun segno sulle piante, e non le rende neache appiccicose.
    Continuero la cura fino a 4 settimane, poi in teoria dovrebbe essere guarita, seno provvedero a usar un funghicida a base di zolfo.
    Saluti
     
    A Waves piace questo elemento.
  18. Waves

    Waves Florello

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    5.017
    Località:
    Italia
    ??
    Quindi le potevo lasciare fuori....? invece le ho portate in casa.. beu.. :X3:
     

Condividi questa Pagina