Combattere Gommosi Del Pesco
Risultati da 1 a 5 di 5
Like Tree1Preferenze
  • 1 messaggio di Mirco

Discussione: Combattere Gommosi Del Pesco

  1. #1
    Antonella Non registrato

    Post Combattere Gommosi Del Pesco

    aiuto ho un problema ,
    ho dei peschi che anno contratto
    la "gommosi" come posso fare a combattere
    questa malattia?
    questi peschi non allegano piu la frutta
    e stanno seccando.
    In inverno potandoli riprendono e fioriscono
    ma in maggio cade la frutta per altro piccola e mi seccano le piante.

  2. #2
    Mariangela sr Non registrato

    Post

    Ciao, non sono un'esperta di alberi da frutta, ma la gommosi non mi pare una malattia, ma il sintomo di una malattia, cioè l'albero essuda gommosi quando cerca di riparari i guasti di un'altra malattia, di un attacco fungino. Come sono le foglie del pesco? Sono belle e poi si seccano, o sono tutte accartocciate (nel qual caso potrebbne essere la famigerata "bolla del pesco"). Comunque io, salvo consigli di qualcuno più esperto di me, farei un trattamento al tuo pesco tre volte all'anno. Adesso, se non ha ancora i fiori, trattalo con la solita poltiglia bordolese addizionata a un insetticida fosforganico. Il secondo trattamento fallo alla caduta dei fiori. Il prossimo lo farai in autunno, quando metà delle foglie sono già cadute. E così ogni anno.
    Io faccio lo stesso per i miei alberi da frutto.
    Non sono neanche trattamenti a troppo forte impatto ambientale, la poltiglia bordolese la puoi sostituire con lo ziram, in effetti io preferisco lo ziram, ma suppongo non sia una differenza determinante.
    L'unico pesante è l'insetticida fosforganico, d'altronde è difficile uccidere con gentilezza, salvo che nelle commedie di Cristopher Marlowe.
    Ciao, Mariangela

  3. #3
    antonella Non registrato

    Post

    grazie del consiglio.
    Le foglie sono accartocciate
    e il fusto è pieno di formiche
    è una cosa grave ?
    la pianta puo seccare definitivamente ?
    ti ringrazio nuovamente ciao

  4. #4
    Mariangela sr Non registrato

    Post

    Ciao, se ci sono formiche, ci saranno quanto meno formiche! Scherzo, ci sono forse afidi, e quindi l'insetticida ci vuole. Le foglie sono accartocciate come secche o con delle bollosita? Si chiama bolla del pesco perché appunto forme delle bollosità. Vai in un'agraria con un po' di foglie e ti diranno di più. Forse c'è qualcosa di più forte dello ziram o della poltiglia bordolese. E fa subito il trattamento. Ci risentiamo fra una settimana, dieci giorni, e vediamo come sarà la situazione allora.
    Ciao, Mariangela

  5. #5
    Mirco Non registrato

    Post

    Ciao Antonella,
    .
    da qualche anno combatto le malattie degli alberi da frutto, anche se non sono un esperto di peschi.
    Ho avuto un principio di gommosi in un pruno.
    .
    Dunque, la gommosi e' una malattia fungina e si combatte con preparati a base di rame: ossicloruro
    di rame, solfato di rame.
    .
    Io sconsiglierei di mescolare a questo preparato anche un prodotto insetticida, perche' la gommosi
    e' provocata da un fungo e non da un insetto. Inoltre potrebbe esserci incompatibilita' fra i due
    prodotti che vai a miscelare.
    .
    La gommosi e' una fuoriuscita di materiale rossastro, tipo gomma, dalla corteccia dell'albero, la'
    dove a causa di ferite, queste ultime si sono infettate. Il materiale gommoso va tolto
    accuratamente, anche incidendo un poco la corteccia. La ferita va poi curata spennellando una
    qualche poltiglia a base di rame.
    .
    Puoi usare queste formule abbastanza semplici:
    .
    1) Miscelare ossicloruro di rame a dell'olio di semi. Compri l'ossicloruro e lo misceli all'olio
    invece che all'acqua. Va bene anche l'olio usato delle fritture, purche' di semi o di oliva, ma
    quello di oliva costa troppo. Poi lo spennelli sulla ferita e ripeti il trattamento a distanza di
    quindici giorni o un mese, finche' vedi che la gommosi scompare.
    .
    2) Miscelare poltiglia bordolese a dell'argilla e dell'acqua. Si', terra, finche' fai una pappa
    densa che andrai a spennellare sulla ferita o sull'intero tronco. La terra deve essere la piu'
    povera possibile, per intendersi, quella di un angolo incolto dove da anni non ci cresce niente e
    dove non ci sono mai state fatte delle concimazioni organiche.
    .
    3) Miscelare ossicloruro di rame o poltiglia bordolese a del Vinavil. Si', il Vinavil che si compra
    in cartoleria e' un economico mastice per curare le ferite delle piante. Ad esempio, tagli di
    potatura.
    .
    Quest'inverno ho usato la formula 2) su tutti i tronchi dei miei alberi da frutto. Ho prima
    spazzolato tutti i tronchi con una robusta spazzola di ferro, poi giu' poltiglia bordolese e terra
    usando una pennellessa da imbianchino. Ti diro', sono scomparse tutte le muffe, le gommosi, i
    muschi, i licheni ecc., e il tronco si sta rinsaldando.
    .
    Il vantaggio di questa formula e' che il rame persiste a contatto del tronco per piu' tempo, la
    terra impedisce l'intrufolarsi di agenti patogeni, la corteccia viene maggiormente protetta,
    l'albero non ha alcuna reazione negativa a un po' di terra sul tronco.
    .
    Lo svantaggio, invece, e' che ci si schizza la terra addosso dappertutto... 8
    .
    Ciao.
    . =(O_O)= Mirco
    A Errai piace questo messaggio.

Discussioni Simili

  1. Trattamento per pesco
    di ficus nel forum Orto - Frutteto
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 26-03-2011, 01:22
  2. Pesco
    di Magneto nel forum Orto - Frutteto
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 22-03-2004, 20:43
  3. ciliegio e pesco noce nano
    di letrevie nel forum Bonsai
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 20-08-2003, 14:34
  4. Malattia del pesco
    di Pat nel forum Giardinaggio
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 09-04-2001, 19:19
  5. Gommosi del pesco
    di alex nel forum Orto - Frutteto
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-03-2001, 20:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •