albicocco resistente al gelo, tipo Alto Adige
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    L'avatar di Paola-Luna
    Paola-Luna non  Ŕ collegato Florello
    Data Registrazione
    08-11-2000
    LocalitÓ
    Trentino, a 800 mt s.l.m.
    Messaggi
    5,106
    Messaggi Blog
    1

    Arrow albicocco resistente al gelo, tipo Alto Adige

    la prossima primavera vorrei trapiantare in giardino una pianta di albicocche..... da me per˛ Ŕ molto freddo in inverno, anche per pi¨ settimane, mentre le estati sono fresche, difficilmente calde, afose o siccitose (a parte il 2003)...... Ho sentito dire che in Alto Adige vengono coltivate le piante di albicocche di una certa varietÓ con grande successo.... nonostante il clima rigido..... Qualcuno mi sÓ dire di quale varietÓ si tratta ed ev. dove la posso ordinare??? :astonishe
    Che fai tu, luna, in ciel? Dimmi, che fai,
    Silenziosa luna?
    Sorgi la sera, e vai,
    Contemplando i deserti; indi ti posi.
    Ancor non sei tu paga
    Di riandare i sempiterni calli?
    Ancor non prendi a schivo, ancor sei vaga
    Di mirar queste valli?
    G. Leopardi

    Ogni giorno, nella storia, tra libri e ordinaria follia: http://paolamalcotti.blogspot.it/
    La galleria fotografica dei miei fiori:
    http://xoomer.alice.it/halima/galleria.html

  2. #2
    L'avatar di dianthus
    dianthus non  Ŕ collegato Aspirante Giardinauta
    Data Registrazione
    07-01-2005
    LocalitÓ
    prov bg (335 mslm)
    Messaggi
    296

    Predefinito

    ho trovato questi 2 link, spero ti siano utili!
    marille
    frutticoltura

  3. #3
    L'avatar di Paola-Luna
    Paola-Luna non  Ŕ collegato Florello
    Data Registrazione
    08-11-2000
    LocalitÓ
    Trentino, a 800 mt s.l.m.
    Messaggi
    5,106
    Messaggi Blog
    1

    Predefinito

    non c'Ŕ qualche membro del forum dall'Alto Adige per darmi qualche notizia in pi¨????? Grazie!
    Che fai tu, luna, in ciel? Dimmi, che fai,
    Silenziosa luna?
    Sorgi la sera, e vai,
    Contemplando i deserti; indi ti posi.
    Ancor non sei tu paga
    Di riandare i sempiterni calli?
    Ancor non prendi a schivo, ancor sei vaga
    Di mirar queste valli?
    G. Leopardi

    Ogni giorno, nella storia, tra libri e ordinaria follia: http://paolamalcotti.blogspot.it/
    La galleria fotografica dei miei fiori:
    http://xoomer.alice.it/halima/galleria.html

  4. #4
    mariorn Non registrato

    Predefinito

    da Ingegnoli penso che tu possa trovare la pianta di albicocca che desideri.Vai sul sito di Ingegnoli e cerca di trovare la pianta giusta.

  5. #5
    mariorn Non registrato

    Smile

    VarietÓ tardive la cui fioritura eviti i periodi dei forti geli:
    DOUCOEUR anderheart rapida crescita e di veloce produzione la fioritura tardiva evita le gelate.
    BERGERON particolarmente resistente al gelo
    ROUGE TARDIF DELBARD delmast presenta una fioritura tardiva che gli consente di adattarsi ovunque.
    Queste piante li trovi da Ingegnoli

  6. #6
    L'avatar di fiorita
    fiorita non  Ŕ collegato Giardinauta Senior
    Data Registrazione
    31-07-2006
    LocalitÓ
    Trieste
    Messaggi
    1,130

    Predefinito

    L'albicocco Ŕ una pianta originaria dell'himalaia, non dovrebbe essere difficile trovarne di resistenti al gelo!
    Cmq se vai in un'agraria ben fornita nella tua zona dovresti trovarli giÓ ora, anzi, forse sei in ritardo...

  7. #7
    L'avatar di davoust
    davoust non  Ŕ collegato Giardinauta
    Data Registrazione
    30-10-2006
    LocalitÓ
    pianura tra bologna e ferrara
    Messaggi
    601

    Predefinito

    Citazione fiorita ha scritto: Visualizza Messaggio
    L'albicocco Ŕ una pianta originaria dell'himalaia, non dovrebbe essere difficile trovarne di resistenti al gelo!
    Cmq se vai in un'agraria ben fornita nella tua zona dovresti trovarli giÓ ora, anzi, forse sei in ritardo...
    Non avevo mai sentito dire che l'albicocco provenisse dall'himalaia...questo mi stupisce veramente!
    Tra le varietÓ nordiche c'Ŕ la 'Val Venosta'.

    Non comprerei le varietÓ francesi di Delbard, a me piacerebbe di pi¨ avere qualche varietÓ autoctona, o comunque storicamente diffusa da tanto in Italia...
    non Ŕ per patriottismo...

  8. #8
    scardan123 Non registrato

    Predefinito

    Citazione davoust ha scritto: Visualizza Messaggio
    Non comprerei le varietÓ francesi di Delbard, a me piacerebbe di pi¨ avere qualche varietÓ autoctona, o comunque storicamente diffusa da tanto in Italia...
    non Ŕ per patriottismo...
    Davoust, mi togli le parole di bocca! Sugli albicocchi non ti posso aiutare, ma anch'io voto per piante che hanno un senso per la geografia (=autoctone) o per la storia (=non autoctone, ma storicamente usate nei giardini di quella zona). Le altre mi lasciano perplesso, ci sono giardini davanti a cui mi chiedo se chi ci vive sa di non abitare a cuba o in svezia, ma in Italia.
    Poi ognuno ha i suoi gusti, nessuno si senta offeso: qualche forumista troverebbe banale il mio giardino.

  9. #9
    SuperGeo non  Ŕ collegato Aspirante Giardinauta
    Data Registrazione
    21-07-2006
    LocalitÓ
    Sassari
    Messaggi
    123

    Predefinito

    Io sapevo che l'albicocco era originario dell'Armenia (Caucaso), non dell'Himalaya, non mi spiego il nome scientifico di Prunus Armeniaca.... ;)
    *** MENS SARDA IN CORPORE SARDO... ***

  10. #10
    terrestre non  Ŕ collegato Aspirante Giardinauta
    Data Registrazione
    08-12-2006
    LocalitÓ
    lago di garda
    Messaggi
    93

    Predefinito

    Citazione scardan123 ha scritto: Visualizza Messaggio
    Davoust, mi togli le parole di bocca! Sugli albicocchi non ti posso aiutare, ma anch'io voto per piante che hanno un senso per la geografia (=autoctone) o per la storia (=non autoctone, ma storicamente usate nei giardini di quella zona). Le altre mi lasciano perplesso, ci sono giardini davanti a cui mi chiedo se chi ci vive sa di non abitare a cuba o in svezia, ma in Italia.
    Poi ognuno ha i suoi gusti, nessuno si senta offeso: qualche forumista troverebbe banale il mio giardino.

    prova a pensare alla case in stile Liberty dei primi decenni del '900 senza la coppia di palme ai lati dell'ingresso principale.......
    Io credo che il giardino debba anche essere associato all'abitazione.
    Quindi ancora ancora accetto stamberie se almeno casa e giardino sono in sintonia, ma la baita alpina con le palme.... lasciamo perdere!

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •